logo osservatorio tsm
logo osservatorio tsm
01/12/2021

Cosa succede nei Comuni?

Quanto sono estese le aree fortemente antropizzate nei Comuni?

Le aree fortemente antropizzate sono costituite dagli spazi occupati da città, paesi, nuclei sparsi, spazi produttivi, strade, ferrovie, cave, discariche e impianti, comprensive delle aree verdi connesse a questi ambiti, come le zone sportive o i giardini pubblici e privati. In pratica sono fortemente antropizzate quelle aree che, usate intensivamente dall’uomo, non sono più né agricole né naturali.

Rispetto all’andamento medio provinciale, i fenomeni di antropizzazione spinta del territorio trentino presentano una notevole variabilità a livello comunale e di comunità di valle.

L’estensione delle aree fortemente antropizzate.
Nella mappa sono rappresentati i Comuni del Trentino distinti per classi di estensione delle aree fortemente antropizzate espressi in ettari. I colori più scuri rappresentano i comuni con maggiore estensione di aree fortemente antropizzate.




Classificazione dei comuni trentini in base all’estensione delle aree fortemente antropizzate in ettari al dicembre 2019.


Il rapporto tra aree fortemente antropizzate e popolazione residente.
Interessante è anche il dato che rappresenta l’estensione delle aree fortemente antropizzate per abitante residente  nel Comune, espressa in mq per abitante, di cui alla mappa successiva.
In base alla tipologia insediativa prevalente nei Comuni, si registrano valori anche molto diversificati tra loro. I valori più bassi sono tipici delle realtà di tipo urbano, mentre risultano particolarmente elevati quelli rilevati nelle realtà di carattere rurale o ancor più, nelle località dove è alta la diffusione dell’attività estrattiva o dei fenomeni legati al turismo, in particolare con riferimento alla presenza di seconde case. Valori elevati di superficie fortemente antropizzata per abitante, sono sempre associati a fenomeni di spopolamento, sottoutilizzo del patrimonio edilizio esistente o grande diffusione di aree produttive e reti infrastrutturali. In tali contesti non è raro registrare valori anche superiori ai 1000 mq per abitante.
A fronte di un dato medio provinciale di 398 mq per abitante, le zone rurali, periferiche o turistiche presentano valori di superficie fortemente antropizzata per abitante, molto più elevati rispetto alle aree urbane.
Nelle aree urbane lo sfruttamento del suolo antropizzato risulta essere più intensivo, causa la presenza di tipologie insediative a più alta densità di residenti, quali i condomini a più piani. Per tale ragione, nelle aree urbane si registrano valori di superficie fortemente antropizzata, spesso inferiori ai 300 mq per abitante.




Classificazione dei comuni trentini in base al dato di superficie fortemente antropizzata per abitante al dicembre 2019, espressa in mq per abitante.


Nella mappa sono rappresentati i Comuni del Trentino distinti per classi di estensione della superficie fortemente antropizzata per abitante. I colori più scuri rappresentano i comuni con i valori più elevati.
Nel grafico sono elencati i 30 comuni del Trentino che presentano i valori più elevati di superficie fortemente antropizzata per abitante, partendo dai 1434 mq per abitante di Albiano fino ai 746 mq per abitante registrati a Borgo Chiese. Gli altri comuni trentini presentano valori progressivamente inferiori.

L’incidenza delle aree fortemente antropizzate sulla superficie totale del comune.
Ultimo aspetto approfondito è quello relativo alla densità territoriale delle aree fortemente antropizzate documentato dal grafico e dalla mappa successivi.
La mappa rappresenta per classi la situazione relativa alla percentuale del territorio comunale costituita da aree fortemente antropizzate. Questa rappresentazione ci aiuta a individuare le realtà comunali dove i fenomeni di urbanizzazione e antropizzazione spinta del territorio, hanno la maggiore incidenza rispetto all’estensione totale del comune.




Classificazione dei comuni trentini in base alla percentuale del territorio comunale che risulta costituita da aree fortemente antropizzate.
 

A fronte di un dato medio provinciale del 3,48%, nella mappa, viene rappresentata la distribuzione dell’incidenza delle aree fortemente antropizzate, con riferimento a cinque classi. I colori più scuri rappresentano i comuni maggiore densità di aree fortemente antropizzate.
Nel grafico sono elencati i 30 comuni del Trentino che presentano le percentuali più elevate del territorio comunale costituito da aree fortemente antropizzate. I valori sono compresi tra il 27% registrato a Lavis e il 7% di Sanzeno. Gli altri comuni trentini presentano valori progressivamente inferiori.
Parole chiave