logo osservatorio tsm
logo osservatorio tsm
21/02/2017

Cultura architettonica

Comitato provinciale per la cultura architettonica e il paesaggio

Nell'ambito delle azioni per la diffusione della cultura architettonica e il paesaggio, con la L.P. n. 15 / 2015, è stato istituito il Comitato provinciale per la cultura architettonica e il paesaggio.

E' un organo che si ispira ad esperienze già presenti nel contesto europeo, soprattutto nei paesi di lingua tedesca, e nasce con lo scopo di:

  • contribuire alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica riguardo al modo di costruire rispettando i luoghi e il paesaggio;

  • supportare e orientare le fasi di progettazione di interventi edilizi o infrastrutturali, di sistemazione di spazi aperti o di assetto urbano, pubblici e privati ed eventualmente proporre soluzioni alternative per migliorarne la qualità architettonica,e paesaggistica;

  • fornire alle amministrazioni pubbliche un supporto specialistico in materia di paesaggio e di assetto urbano, per il perseguimento degli obiettivi istituzionali di qualificazione del territorio.

Il Comitato offre una consulenza specialistica gratuita che si rivolge ad Enti pubblici,  associazioni e  soggetti privati che si trovino ad affrontare interventi che, per dimensione e/o localizzazione, sono valutati significativi rispetto al relativo quadro paesaggistico o possono determinare trasformazioni rilevanti di insediamenti storici, aree agricole e insediamenti consolidati.

I componenti del Comitato rimangono in carica per tre anni e sono professionisti di provata esperienza nella progettazione architettonica, paesaggistica e urbana nel contesto alpino, e sono:

  • l’arch. Elena Galvagnini – Milano;
  • il prof. arch. Carlo Magnani – Venezia;
  • l’arch. Markus Scherer - Merano (BZ);

Informazioni generali e organizzazione


Il Comitato si riunisce in funzione delle richieste pervenute, con un massimo di dieci incontri annuali.

La richiesta di consulenza è preferibile venga avanzata nella fase preliminare di progettazione e  va inoltrata al:

Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio
via Mantova, 67 - 38122 TRENTO  
e-mail serv.urbanistica@provincia.tn.it 

e, per conoscenza a:

Incarico speciale di supporto alle attività di studio e ricerca in materia di paesaggio
Dipartimento Territorio, Agricoltura, Ambiente e Foreste 
via Romagnosi, 9 – Centro Europa – 38122 TRENTO
e-mail dip.taaf@provincia.tn.it

Alla richiesta vanno allegati, in formato digitale, una descrizione del progetto (1 pagina A4), fotografie del luogo e delle sue immediate vicinanze, schizzi del progetto, eventuali progetti di massima o definitivi, fotografie di plastici o fotoinserimenti. La risposta sulla rispondenza del progetto ai requisiti richiesti per essere sottoposto al Comitato, viene rilasciata entro dieci giorni.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l'arch. Laura Gobber (tel: 0461 495473 – e-mail:  laura.gobber@provincia.tn.it) che si occupa dell'organizzazione e coordinamento del Comitato.

Atelier di progettazione architettonica nel paesaggio

l’Atelier di progettazione architettonica nel paesaggio è curato dall’Osservatorio del Paesaggio della Provincia autonoma di Trento e realizzato attraverso la tsm-step Scuola di governo del territorio e del paesaggio.

L’Atelier è una modalità innovativa di fare formazione e ricerca in campo architettonico e paesaggistico affrontando casi concreti rappresentativi di problematiche ricorrenti  e significative per il territorio provinciale.

Il percorso formativo è finalizzato alla promozione della qualità architettonica del progetto quale presupposto per  una coerente trasformazione dei territori. L’iniziativa è orientata ad incrementare la cultura architettonica dei progettisti in quanto primi interpreti della modificazione dei luoghi.

L’Atelier, nella sua prima edizione (avvio ottobre 2016), è focalizzato sul tema Paesaggio & Energia ed è svolto con Hydro Dolomiti Energia con la quale sono stati individuati alcuni casi studio esemplificativi, relativi al rapporto tra la produzione e distribuzione di energia, l’architettura e il paesaggio.

Il percorso si configura pertanto come un esercizio progettuale centrato su casi concreti selezionati in quanto rappresentativi dei seguenti temi:

  • Caso studio 1
    Produzione idroelettrica e trasformazioni del paesaggio a scala territoriale.

  • Caso studio 2
    Produzione idroelettrica e rapporto con l’ambiente e il paesaggio naturale.

  • Caso studio 3
    Manufatti tecnologici: adeguamenti funzionali, rapporto con le preesistenze e piccoli interventi a carattere seriale.

La partecipazione all’Atelier è riservata a laureati in architettura o ingegneria. I posti disponibili sono quindici. Per accedere è prevista una selezione sulla base della valutazione dei curricula e di un colloquio motivazionale.

Il percorso prevede 80 ore d’aula complessive distribuite in 10 giornate di lavoro. Nelle giornate in cui è previsto il “Laboratorio di progettazione” vengono alternate attività seminariali con tutor ed esperti con attività di progettazione e revisione progetti.

La direzione dell’Atelier è stata affidata all’ing. Giulio Andreolli che sarà accompagnato durante il Laboratorio di progettazione da tre tutor di progetto con esperienza internazionale: gli architetti Walter Angonese, Markus Scherer e Alberto Winterle.

L’Atelier si svolge presso Progetto Manifattura a Rovereto. Progetto Manifattura è un incubatore tematico di Trentino Sviluppo che si ispira ad un modello di sviluppo orientato alla ideazione e produzione di una nuova generazione di beni e servizi fondati sul valore della sostenibilità.

La tensione alla ricerca, all’innovazione e alla sostenibilità ambientale, economica e sociale di Progetto Manifattura rende la sede dell’ex Manifattura Tabacchi un luogo ideale per lo svolgimento dell’Atelier.

 
Iscrizioni entro il 30 settembre 2016. Per il programma completo e per maggiori informazioni WWW.TSM.TN.IT.

PDF brochure